Cura della pelle dopo i 40 anni: cosa fare?

Cura della pelle dopo i 40 anni: cosa fare?

I fatidici “anta” sono un’età particolare soprattutto per la pelle del viso. È infatti durante il periodo della maturità che la cute perde elasticità, diventa secca e molto spesso spenta.

Naturalmente questo è un cambiamento fisiologico naturale al quale va incontro ogni donna, ma a cui anche gli uomini sono interessati. Non è quindi il caso di allarmarsi ma è importante fare molta più attenzione alla propria beauty routine. Alcune buone abitudini quotidiane come l’uso di prodotti nutrienti, l’applicazione della protezione solare tutto l’anno, qualche ora di riposo in più sicuramente favoriscono il benessere e la salute della pelle.

Cosa succede alla pelle del viso dopo i 40 anni

Dopo i 40 anni, con l’avvicinarsi della menopausa, il corpo produce meno ormoni e quindi meno sebo, meno collagene e meno elastina, tutte sostanze indispensabili per mantenere la pelle in salute e giovane.

Ma cosa succede esattamente alla pelle quando si va incontro all’età matura?

cura della pelleInnanzitutto l’ossigenazione cutanea diventa meno efficace in quanto i piccoli vasi sanguigni che irrorano il viso perdono elasticità. In seguito a questo la pelle comincia a diventa più spessa, i pori si dilatano e compaiono le macchie scure dovute agli accumuli di melanina.

Dunque diventa evidente come il turnover cellulare epidermico subisca un progressivo rallentamento. Il calo del rinnovo cellulare produce un accumulo maggiore di cellule morte che depositandosi negli strati più esterni del derma, lasciano apparire la pelle del viso opaca e spenta.

La beauty routine di una donna sopra i 40 anni di età non potrà più essere la stessa di una donna di 30. Sarà indispensabile scegliere prodotti in grado di rivitalizzare, rigenerare, stimolare e regolarizzare il funzionamento delle cellule epiteliali.

Rughe del viso: il nemico n°1 delle donne

Il nemico di ogni donna sono sicuramente le rughe del viso che cominciano a farsi strada già a partire dai 25 anni. Se però a quell’età si parla di prime rughe o rughe d’espressione, a 40 la situazione è decisamente diversa.

Le rughe sono pieghe sulla superficie della pelle che si formano a seguito di un cedimento delle strutture cutanee dovuto ad una carenza di collagene, per lo stiramento e l’estensione ripetuti di alcune zone della pelle, in particolar modo del viso.
Anche la carenza di elastina, proteina a cui si deve la morbidezza della pelle, ha un ruolo determinante e la sua diminuzione causa l’aumento di volume della pelle e fenomeni quali il doppio mento.

Le rughe si possono suddividere in:

  • rughe di senescenza: si manifestano sulla pelle con il naturale andamento dell’età perdendo l’elasticità e la compattezza naturale. È ciò che si verifica appunto dopo i 40 anni.
  • rughe di espressione: si manifestano su un’epidermide relativamente giovane e sono spesso identificabili come segno di ansia, preoccupazioni, forti emozioni, choc, momenti negativi. Con il tempo le rughe si accentuano fino al derma diventano profonde.

Contrastare le rughe è sicuramente difficile ma non impossibile, vediamo come.

Come prendersi cura del viso dopo i 40 anni: l’utilizzo del siero antirughe

La cura della pelle del viso è fondamentale in ogni età della vita, ma lo diventa ancora di più quando la pelle comincia a diventare matura. I cambiamenti subiti dal corpo sono visibili ad occhio nudo: le forme si ammorbidiscono per via di un rallentamento del metabolismo, la pelle si rilassa a causa di una perdita di compattezza del derma.

Per contrastare i segni del tempo e mantenere la pelle in salute è fondamentale prestare la giusta attenzione all’idratazione cutanea che consente alla pelle di mantenersi sana e forte preservando il film idrolipidico. Un buon prodotto idratante per la pelle consente alle cellule degli strati superficiali del derma di trattenere le molecole d’acqua negli spazi intracellulari, agendo come lifting naturale.

Un cosmetico molto utilizzato, date le sue caratteristiche, per il trattamento di pelli mature è il siero anti-età. Spesso si tende a confondere il siero per il viso con la crema, in realtà sono prodotti con caratteristiche affini ma non uguali. Il siero, in generale, non sostituisce la crema viso in quanto contiene attivi in grado di specializzare ulteriormente le proprietà della crema, agendo su problematiche come colorito, macchie, luminosità e inestetismi.

Solitamente, il siero è un fluido dalla consistenza acquosa e non grassa che penetra nella pelle e viene assorbito in pochi secondi andando ad agire subito nelle zone più profonde del derma. Il siero anti aging Sérum MJ Beauty Collection, ad esempio, presenta una grande concentrazione di attivi che aiutano a contrastare l’invecchiamento cutaneo e diminuire i segni del tempo. Tra i suoi principi sono presenti le cellule staminali vegetali attive di mela (Malus domestica) che hanno un’elevata capacità di stimolare lo sviluppo cellulare sia durante la crescita sia nella riparazione dei tessuti danneggiati. L’uso di cellule staminali vegetali ritarda la senescenza ovvero la lenta e progressiva decadenza dei tessuti che segue all’età matura.

Come avere una pelle bella dopo i 40 anni

cura del visoSe l’idratazione cutanea, attraverso l’utilizzo di una buona crema idratante e del siero anti-età, è fondamentale per combattere l’invecchiamento cutaneo, allo stesso modo è indispensabile avere una serie di accortezze.

  • Non bisogna affidarsi a prodotti di bassa qualità ma scegliere il giusto cosmetico sulla base dei principi attivi in esso contenuti.
  • La pelle matura ha bisogno di trattamenti specifici che uniscano l’effetto nutriente a quello anti-età.
  • È importante favorire la rigenerazione cellulare grazie alla pulizia del viso.
  • Bisogna fare attenzione ai raggi solari ed evitare di esporsi nelle ore più calde della giornata.
  • Fumo e alcool favoriscono i radicali liberi, è quindi opportuno evitare entrambi.
  • Seguire un’alimentazione sana e ricca di vitamine e sali minerali favorisce il benessere della pelle.
  • Svolgere attività fisica è sempre importante per mantenere il tono muscolare.

Beauty routine dopo i 40 anni: ecco come comportarsi
Il tempo da dedicare alla cura di sé sembra non essere mai abbastanza dato che gli impegni quotidiani assorbono ogni minuto della giornata. Ma prendersi cura della pelle in modo assiduo è importante non solo per sentirsi più belle ma anche per la propria salute.

Soprattutto dopo i 40 anni diventa molto importante riuscire a rispettare costantemente una determinata routine di bellezza. Ad esempio:

  • Mattina: bisogna iniziare la giornata pulendo il viso con dell’acqua micellare, o altri prodotti delicati per la pulizia, che purifica e rinfresca la pelle. A seguire è bene applicare un siero anti-age ricco di acido ialuronico che rimpolperà l’epidermide e una crema idratante. Per finire è consigliabile utilizzare un contorno occhi che levigherà immediatamente le zampe di gallina.
  • Sera: a fine giornata è molto importante struccarsi con un trattamento delicato, ad esempio utilizzando una crema struccante che permetta di eliminare anche i residui dell’inquinamento, del fumo, della polvere e del sudore. Il siero anti-età può essere applicato anche la sera in quanto rende la pelle morbida e distesa, ma va sempre abbinato ad una crema idratante notte che essendo più ricca di quella giorno nutre e idrata la pelle più in profondità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *