Più vino Meno petrolio

Info

Il Vulture sotto mira dei petrolieri che continuano l’avanzata e l’occupazione-ipoteca di territori vocati all’agricoltura, all’ambiente e al turismo. Nel Vulture si producono vini doc, l’Aglianico del Vulture che ne è principe indiscusso. I progetti di trivellazione minacciano queste terre, dopo l’Aleanna Resources LLC è la volta della Delta Energy titolare dell’istanza del permesso di ricerca La Bicocca (comuni di Barile, Rapolla e Melfi). Se ne discusso a Cantinando, il giorno 18 agosto a Barile (Pz) nello splendido palazzo Frusci, nell’ambito di un pubblico dibattito coniato dallo slogan “+Vino -Petrolio”. Organizzato dall’associazione Sisma di Barile e dal coordinamento No-Triv Italia, il dibattito ha visto la presenza dei sindaci di Barile e Rionero in Vulture (Giuseppe Mecca e Antonio Placido); del presidente del GAL Sviluppo Vulture Alto Bradano, Franco Perillo; di Giuseppe Macellaro dei No-Triv Italia e Antonio Sigillito dell’associazione Sisma.


Stay Informed

Choose the way you would like to be notified for latest posts.

Bookmark & Share

Share this with your friends.

1 commento

Leave a Comment