Quanto costa far redarre un APE?

Quanto costa far redarre un APE?

L’APE, o Attestato di Prestazione Energetica, è un documento che permette di inserire una struttura edile all’interno di una specifica classe energetica e che fornisce informazioni per migliorare la prestazione energetica dell’edificio stesso.

Tale documento è, in molti casi, prescritto dalla legge, deve essere quindi allegato alla documentazione per tantissime costruzioni, nuove o vecchie. Sul sito https://geometra24.it/preventivo/certificazione-energetica-palermo/ sono disponibili molte informazioni a riguardo.

Quanto costa

L’APE deve essere redatto da un professionista del settore edilizio, che possieda apposita abilitazione, ottenuta solo seguendo un particolare corso di aggiornamento e abilitazione. Per questo motivo non tutti i geometri, gli ingegneri o gli architetti sono in grado di redigere un APE.

È quindi necessario prima di tutto trovare un professionista abilitato, cui conviene richiedere un preventivo. Il costo dell’APE infatti è soggetto ad un tariffario, ma può variare per diverse motivazioni. Ad esempio l’APE per un piccolo appartamento non è particolarmente costoso, mentre se si necessità di un attestato per una grande villa, allora le spese possono aumentare notevolmente.

Come si redige un APE

redarre un apeIl costo da saldare per ottenere un APE è motivato dal fatto che non si tratta semplicemente di riempire dei moduli, ma di svolgere una serie di importanti operazioni. Per preparare tale attestato infatti il professionista abilitato dovrà effettuare un sopralluogo presso l’edificio in questione, in modo da valutare effettivamente la qualità della struttura abitativa, le finiture, la tipologia degli impianti di riscaldamento, degli infissi, della coibentazione delle pareti.

In alcuni casi, come ad esempio per le cosiddette case passive, sarà anche necessario utilizzare particolari strumenti, che valutano la quantità di energia utilizzata per riscaldare gli ambienti della casa. Questo tipo di sopralluogo può durare molto tempo, rendendo più costoso il conto finale.

Inoltre il certificato deve essere munito anche di documenti riguardanti le caratteristiche catastali dell’immobile, che dovranno essere prodotti dallo stesso professionista che redige l’APE. Il professionista dovrà anche indicare gli eventuali lavori suggeriti per migliorare la prestazione energetica dell’edificio.

I vantaggi

Qualsiasi abitazione può essere munita di APE, non serve avere particolari qualità. Tale attestato infatti non è esclusivo di alcune tipologie di costruzioni, perché indica solo quali sono le peculiarità di una costruzione, in senso positivo e negativo.

Avere una casa inserita in classe energetica A permette di spendere molto meno per il riscaldamento invernale, questo ne aumenta notevolmente il valore di mercato. Al contrario, una casa in classe G potrà avere una valutazione particolarmente sfavorevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *