Spazzolino elettrico: miniguida per acquistare il migliore in commercio

Spazzolino elettrico: miniguida per acquistare il migliore in commercio

Benché i dentisti insistano sulle corrette modalità di utilizzo degli spazzolini e sui movimenti da praticare con cura, gran parte della popolazione lava i denti in maniera superficiale e insufficiente. È proprio per vincere la pigrizia umana che nasce lo spazzolino elettrico, l’unico in grado di pulire entrambe le arcate dentali anche di soggetti molto pigri.

Anche l’acquisto, tuttavia, non è una questione scontata e per avere una buona igiene bisogna comprare il giusto strumento. Il miglior spazzolino elettrico, probabilmente, è quello che soddisfa le esigenze di tutta la famiglia. Potendo cambiare le testine, del resto, tutti possono utilizzare lo stesso e si può fare un unico acquisto.

spazzolino elettricoUno dei fattori da tenere in considerazione quando si sta compiendo questo acquisto è sicuramente la batteria, potrebbe fare veramente la differenza nella propria igiene orale. Immaginiamo di lavarci i denti e trovarci all’improvviso con lo spazzolino scarico.

Pensate davvero che lo metteremmo da parte, ne prenderemmo un altro manuale e finiremmo il lavoro? Probabilmente no dunque è senza ombra di dubbio un fattore da prendere in seria considerazione. Altri elementi da valutare sono anche la dimensione delle testine (se deve essere utilizzato anche da bambini considerare), la spia che segnala un’eccessiva pressione, ideale per i tipi rozzi o per chi ha le gengive particolarmente delicate o la protezione da inserire nel proprio spazzolino, molto utile per chi parte spesso in viaggio.

Se si parte spesso in viaggio, però, allo stesso tempo bisogna escludere la possibilità di poter acquistare un solo spazzolino elettrico per l’intera famiglia cambiando poi soltanto la testina. Come in tutte le cose, questi strumenti hanno vantaggi e svantaggi. Secondo il parere dei dentisti, utilizzare questo tipo di spazzolino nel modo corretto, può portare molti vantaggi rispetto ad un normale spazzolino manuale.

Innanzitutto, grazie al movimento di rotazione ed oscillazione che le testine eseguono, riescono ad eliminare più a fondo la placca e il tartaro, che difficilmente si riescono a rimuovere con un normale spazzolino. In pratica per effettuare la pulizia in maniera corretta bisognerebbe avere molta pazienza e fare molta attenzione invece con il dispositivo elettrico diciamo basta tenerlo in mano e fa tutto da sé.

Lo spazzolino elettrico inoltre è ideale per gli anziani, per i bambini e soprattutto per le persone con gravi deficit fisici o handicap. Oltretutto, lo spazzolino elettrico riesce a stimolare i bambini a mantenere una buona igiene orale perché si divertono a pulire i denti con questo strumento. Non mancano, tuttavia, casi in cui questo strumento si rivela svantaggioso in particolare per chi non lo usa in maniera corretto.

Un prolungato utilizzo dello spazzolino elettrico nel modo sbagliato potrebbe addirittura causare diverse patologie (carie, infezioni gengivali o altri problemi) con conseguenze fastidiose e anche costose. Quanto potrebbe costare? Beh è molti difficile rispondere a questa domanda perché esistono in commercio strumenti che variano dai 15 ai 150 euro. La soluzione, forse, è quella di confrontare le funzioni offerte e i costi vedendo così, in definitiva, qual è la marca più conveniente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *